Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro

Nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale il lancio della seconda Call Mapping Street Art 2018 dopo la prima edizione del 2016  che ha visto la partecipazione di 87 mappers con 521 foto in 446 luoghi.

 #Europeforculture, #sharingheritage #Patrimonio2018

Winners

All Content

Call

Contest

with

Tafter
logo

La street art è l’arte che maggiormente “riflette” sullo spazio pubblico. Nella nostra esperienza urbana disegni, poster, stencil,  stickers, knitting, cartelli stradali e molto altro ci raccontano storie sovversive di città, di conflitto, di abbandono e oblio, di visioni e futuri.

Un’arte che attraversa lo spazio, in cui nuove rotte clandestine tracciate da artisti migranti si incrociano in luoghi diversi e lontani. Qui una varietà di tecniche (vernice, acrilico, tempera, penne, pennarelli e matite, spray, poster, stencil, adesivi, uncinetto e altro) si mischiano per reinterpretare il contesto urbano in cui si inseriscono e con cui interagiscono, comunicando attraverso esso. 

A differenza del graffitismo, caratterizzato da scritte (writing con spray) e tag (firme e loghi), la street art è una arte urbana in stretta relazione con il luogo in cui si manifesta. E se è forse per questo motivo che oggi viene accolta come strumento di rigenerazione di aree periferiche,  essa rimane sempre uno dei più potenti motori dell’esplorazione urbana contemporanea fatta di scoperte e reinvenzioni dello spazio.

La sua forza espressiva parla di centri, di periferie, di margini e di confini, mentre le superfici inutilizzate delle città (muri, barriere, pareti cieche, edifici abbandonati, sportelli, cisterne, cartelli stradali, ringhiere e altro) diventano amplificatori di messaggi di riconquista dello spazio pubblico.

L’obiettivo del concorso è di raccontare come tale riconquista avviene, giocando sul potenziale dei luoghi e su tutte le trasformazioni possibili. 

Il concorso è promosso e coordinato da Mappina – Mappa alternativa delle Città in collaborazione con Tafter Journal e il gruppo Cacciatori di Street Art.

Le immagini del concorso rilasciare in licenza aperta CCbySa – Licenza con Attribuzione-Condividi allo stesso modo,  saranno riutilizzate dalla rivista  Tafter Journal e pubblicate nel catalogo dell’iniziativa.

REGOLAMENTO

Chi | Partecipanti

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti.

Cosa | Street art

Le immagini relative alla Street art,  saranno preferite a quelle relative ai graffiti, anche se queste non sono escluse.

Non verranno accettate fotografie con logo, watermark o altri segni di qualsiasi genere.

Come partecipare | Mappatura e invio mail

Per partecipare l’autore dovrà seguire contemporaneamente un doppio percorso:

A. mappare le immagini (con una risoluzione per web)

B. inviarle e-mail (con una buona risoluzione)

A. La mappatura delle immagini avviene su App o sul sito di Mappina 

Su App

Scarica l’App da Google Play o da iTunes

Registrati e abilita il GPS

Inserisci le immagini: puoi utilizzare la fotocamenta dell’app oppure selezionarli dalla galleria

Localizzale: usa “localizzami” o inserisci la strada e la città, una volta comparso il puntatore lo potrai spostare nel luogo desiderato

Inserisci il Titolo

Inserisci categoria; Street art – Wall culture

Inserisci tag: 2mapping street art (lo troverai nell’elenco)

Salva.

Sul Sito

Registrati.

Inserisci utilizzando il punsante con il + 

Inserisci  il Titolo e Localizzale, inserisci l’indirizzo (Es. Via dei Tribunali, Napoli) premi SEARC e, una volta visualizzato il puntatore sulla mappa potrai muovere il puntatore sul luogo esatto 

Scegli la categoria Street art e Wall Culture

 Inserisci tag: 2mapping street art (lo troverai nell’elenco)

Salva, ti comparirà una una schermata con l’icona delle macchina fotografica, li potrai caricare l’immagine (ti consigliamo di salvare l’immagine con una formato web) 

B. Invio Immagini

Al fine della valutazione e della stampa delle immagini inoltrale in formato TIFF, JPEG o PNG con il lato minore minimo (e consigliato) di 2500 px ad una risoluzione di 300 dpi o se dal cellulare con una versione HD al seguente indirizzo e-mail info@mappi-na.it.

I file delle immagini devono essere nominati come di seguito: “cognome_nome_titolo.jpeg” o, nel caso sulla piattaforma si è scelto di compartire con un username diverso dal nome e cognome nominare il file  “username_titolo”.

Quando | Scadenza

Il concorso scade il 20 Ottobre 2018 ed entro il 10 Novembre verranno comunicati i vincitori del concorso.

Selezione | Giuria

La selezione delle immagini sarà effettuata da una giuria e dalla community di Mappina.

La giuria di valutazione, variamente composta (fotografi, street artist, antropologi, sociologi, urbanisti) selezionerà tre immagini.

La community di Mappina selezionerà una immagine votando sulla pagina Facebook di Mappina dedicata all’evento. 

Premi

Alle quattro opere selezionate verrà assegnato un premio consistente in disegni o stampe di noti artisti di street art.

Proprietà intellettuale | Autorizzazione alla Pubblicazione

La proprietà intellettuale delle opere partecipanti resterà agli autori che sul sito Mappina al momento dell’immissione potranno decidere i diritti di copyright o la licenza CC BY SA.

Inoltre ogni partecipante nel momento di caricamento della fotografia su Mappina dichiara contestualmente di aver realizzato personalmente il materiale fotografico,  di esserne il legittimo proprietario e di aver le eventuali autorizzazioni alla pubblicazione da parte degli eventuali soggetti ripresi. L’autore inoltre autorizza Mappina all’utilizzo dei contenuti inviati, per la condivisione e la pubblicazione di questi all’interno del sito internet del progetto e in altre iniziative collegate con impegno da parte di mappi-na.it di indicare per ogni contenuto pubblicato (testi, immagini e altro) l’autore  e/o, in mancanza dell’autore, dell’username o della dicitura segnalata.

La partecipazione al concorso e la pubblicazione dei contenuti avviene in base ad una volontaria iniziativa dell’autore dell’immagine il quale sarà l’unico ed esclusivo responsabile per qualsiasi conseguenza che dovesse derivare dalla pubblicazione dei contenuti.

Mappina si riserva la facoltà (senza assumere alcun impegno o obbligo, in tal senso) di monitorare ed esaminare tutti i contenuti pubblicati, e di procedere, in qualsiasi momento, alla rimozione, eliminazione, cancellazione, totale o parziale di qualsiasi contenuto presente sul Sito ritenuto a proprio insindacabile giudizio sconveniente o incoerente, senza che il soggetto che abbia pubblicato tale/i contenuto/i e/o sia destinatario delle decisioni e/o misure e/o provvedimenti di cui sopra, possa sollevare qualsiasi contestazione o pretesa, al riguardo.

Trattamento dati personali

I dati personali acquisiti per la partecipazione al Concorso saranno trattati secondo i principi di correttezza, liceità e trasparenza, tutelando la riservatezza e i diritti dei candidati, anche con mezzi elettronici per le finalità connesse alla procedura del concorso, ovvero per dare esecuzione ad obblighi previsti dalla legge e verranno inoltre utilizzati per le attività di Mappina. Potranno essere portati a conoscenza di terzi per scopi comunque connessi alle suddette attività. In relazione ai dati forniti, il partecipante al Concorso potrà chiederne l’aggiornamento, l’integrazione o la cancellazione e potrà opporsi all’invio di materiale promozionale esercitando i diritti di cui all’art.7 del D.Lgs.196/2003 rivolgendosi al sito di Mappina. 

Accettazione del regolamento

La partecipazione al Concorso implica, da parte del partecipante, l’accettazione integrale e incondizionata di questo regolamento.

How To Map

Scarica il Regolamento in PDF
0
Mappers
0
Photos
0
Places

Winner 2016

null

Amanti di Brooklin

Elvira Bandini

null

Paper Deam

MartaGu

null

La Ragazza sull'altalena

Stefano Mirazu

Tutte le foto 2016